Scopri le 7 caratteristiche dei KPI efficaciIl sistema dei KPI include una serie di indicatori utilizzati dai responsabili di dipartimento per valutare le prestazioni delle proprie risorse e del business in senso più esteso.

L’introduzione dei KPI in azienda presenta vantaggi che includono l’aumento dell’efficienza del lavoro, la motivazione del personale, la corretta definizione delle priorità e dei compiti principali e la chiarezza della situazione relativa all’efficienza complessiva dell’azienda. 

KPI Efficaci - 7 Caratteristiche
KPI Efficaci – 7 Caratteristiche

KPI – La Struttura

La struttura del sistema KPI è determinata in base alla strategia dell’azienda, nonché all’obiettivo che essa stessa si pone per implementare il sistema al suo interno. Per ogni obiettivo strategico, vengono sviluppati i propri indicatori chiave di prestazione.  

Selezionando tali indicatori di performance tarati e attualizzati sulle strategie, l’azienda ottiene un quadro equilibrato degli obiettivi nel breve e medio termine. Vengono cosí definiti indicatori finanziari e non.

Gli indicatori finanziari sono, ovviamente, importanti, in quanto riflettono la componente finanziaria che permette all’azienda di avere un profitto. Non sarebbe, tuttavia, corretto valutare l’efficacia dello sviluppo del business basandosi solo ed esclusivamente sul fattore finanziario. I KPI quantitativi e qualitativi che consentono di valutare le attività, costruire previsioni a medio e lungo termine per ciascuna azienda devono essere determinati individualmente, tenendo conto delle specificità del settore, della posizione di mercato, degli obiettivi strategici e delle strategie aziendali. 

KPI – La Classificazione

Possiamo classificare i KPI in base all’approccio che vogliamo tenere in considerazione: 

Strategico: indicatori di valori aggregati, ad esempio la redditività dell’azienda, e le quote di mercato. 

Analitico: consente di valutare le tendenze e confrontare gli indicatori su base periodica. Questi includono il volume delle vendite, i ricavi, l’importo dei crediti, ecc. 

Operativo: consente di monitorare gli indicatori chiave in tempo reale, reagire e prevenire deviazioni dallo standard. Ciò include indicatori analitici focalizzati su brevi periodi di tempo: vendite settimanali, traffico giornaliero sul sito, percentuale di clic della pubblicità contestuale, ecc. 

KPI – Le Tipologie

A cosa servono i KPI?
Mostrano il rapporto tra costo e tempo in relazione al risultato. 

  • Costi
    calcolano la quantità di risorse richieste
  • Risultato
    riassumono ciò che è stato raggiunto
  • Processi
    valutano l’efficienza di un flusso di lavoro 
  • Obiettivi
    Dimostrano come l’obiettivo è stato raggiunto
  • Progetti
    Riflettono le prestazioni dei singoli progetti
E-Book Kpi Aziendali - Strategie Digitali

Scopri perché i KPI sono fondamentali per la crescita del tuo business

KPI – Le Caratteristiche

Per ottimizzare al meglio l’uso dei KPI, é assolutamente necessario che ciascuno di essi abbia le seguenti caratteristiche:

  1. Semplice: deve essere facilmente compreso e misurato
  2. Allineato: assicurati che i KPI vadano di pari passo con gli obiettivi generali dell’azienda
  3. Pertinente: il controllo di ciascun KPI deve essere affidato alla persona di ruolo adatta
  4. Misurabile: deve essere analizzato sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo 
  5. Realizzabile: deve essere fissato con obiettivi che i dipendenti sentono di poter raggiungere
  6. Tempestivo: i suoi risultati sono riportati su una sequenza temporale appropriata e sono analizzati in un periodo di tempo rilevante
  7. Visibile: la crescita si ottiene più facilmente quando tutti i dipendenti sono coinvolti e consapevoli degli obiettivi dell’organizzazione
Video molto interessante di John Doerr “Perché il segreto del successo è fissare gli obiettivi giusti”

Gli indicatori chiave di prestazione (KPI) sono estremamente importanti per il business e, se implementati con successo, forniranno vantaggi significativi nella gestione dell’azienda e contribuiranno anche alla sua crescita.

Il CEO, amministratore delegato di Waymark Solutions, David Parmenter, ha formulato 4 principi base per lo sviluppo di indicatori chiave di prestazione (KPI) efficienti: 

01 – Partnership

Al fine di aumentare la produttività dell’azienda, devono essere stabilite partnership tra dirigenti aziendali, sindacati, personale aziendale, clienti e fornitori. Per questo c’è bisogno di: raggiungere un buon livello relazionale tra le parti coinvolte; ottenere l’approvazione e la disponibilità a implementare le modifiche; essere pronti ad accettare e far rispettare accordi efficaci con i sindacati, i rappresentanti dei lavoratori e gli stessi lavoratori; sviluppare congiuntamente una strategia di sviluppo e un sistema di KPI; coinvolgere i principali fornitori e clienti. 

02 – Canalizzare gli sforzi in un’unica direzione

Questo principio richiede, al fine di aumentare l’efficienza dell’impresa, di ampliare i poteri di quei dipendenti che sono impegnati in un’area di interesse per il KPI di riferimento. Il principio implica: fornire ai dipendenti l’accesso alle informazioni; istituire un sistema di comunicazione verticale in azienda; delegare poteri ai dipendenti nell’assunzione di decisioni operative; trasferimento di responsabilità al personale per la selezione e lo sviluppo di indicatori di prestazione; costruire un sistema di formazione professionale aggiuntiva. 

03 – Integrazione dei processi di valutazione degli indicatori, rendicontazione e miglioramento delle prestazioni  

Il sistema sviluppato per valutare i KPI dovrebbe essere correlato ai criteri di rendicontazione ed essere collegato ai risultati del lavoro e alla produttività. È importante non solo sviluppare un sistema di KPI, ma anche tenere riunioni periodiche e sistematiche e di controllo. L’interconnessione tra valutazione delle prestazioni, rendicontazione e prestazioni è necessaria per garantire la flessibilità dell’organizzazione, la capacità di adattarsi rapidamente alle condizioni mutevoli e l’efficienza dell’intera azienda.  Per raggiungere gli obiettivi prefissati, il sistema dei KPI deve essere conciso, compatto, orientato al risultato. 

04 – Allineamento degli indicatori di performance alla strategia 

Ogni KPI deve essere collegato all’obiettivo strategico dell’azienda.  Per concordare indicatori e strategie, è necessario formulare obiettivi, mission, determinare i valori dell’azienda e la filosofia. Ogni dipendente deve ricordare quotidianamente per quale obiettivo sta lavorando e cosa deve fare per raggiungerlo. Il monitoraggio dei KPI consente a dipendenti e manager di lavorare in modo più efficiente. Tuttavia, decidendo  di implementare il sistema, bisogna evitare errori comuni, come ad esempio, non utilizzare metriche secondarie, scegliendo solo quelle veramente importanti per il business.

Leggi anche: KPI Aziendali – Definizione, Significato ed Esempi

Condividi

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook

Contenuti che potrebbero interessarti

KPI - Misurazione dei Risultati

Misurare i risultati aziendali attraverso i KPI

Impostare un progetto di qualsiasi tipo, richiede la possibilità di poter valutare i risultati ottenuti con dei parametri che siano interpretabili da chi guida e conduce l’intera fase di pianificazione ed esecuzione del piano.

Giovanni Cinquegrana - Piano Strategico

Pronto a scoprire come possiamo far crescere il tuo fatturato?

Più Traffico, Più Contatti, Più Clienti.