Voglio che la mia attività commerciale compaia come primo risultato su Google: è possibile?

Posizionare il sito web della propria attività commerciale tra i primi risultati delle pagine di ricerca è il desiderio di tutti coloro che hanno deciso di dotare il proprio business di una vetrina online. Posizionarsi tra i primi risultati, infatti, consente di farsi trovare facilmente da chi ci sta cercando. Farlo non è impossibile, ma richiede una serie di attività che, nel complesso, potrebbero apparire complesse.

Il primo passo: ricerca e pianificazione

Quando si crea un sito va, innanzitutto, fatta un’intensa attività di ricerca per comprendere quali sono le parole chiave per le quali è opportuno indicizzare il sito. Si cercherà di capire, innanzitutto, chi sono i nostri clienti e cosa cercano sul web quando necessitano della nostra attività. Si valuterà, inoltre, quali sono le parole chiave che possono permetterci di raggiungere le posizioni più elevate nella pagina di ricerca.

Raggiungere la prima posizione, infatti, ha senso soltanto se quel posizionamento porterà a risultati concreti e se, quindi, sarà efficace per il raggiungimento degli scopi della nostra strategia. Avvalersi del supporto di un professionista esperto in SEO è necessario per raggiungere un posizionamento efficace.

Attenzione all’utente

Google premia quei siti che sono pensati per l’utente. Creare delle pagine che siano di facile consultazione, rapide nel caricamento, adatte alla navigazione da mobile, con una grafica intuitiva ed accattivante, aumenta i tempi di permanenza dell’utente. Quando quest’ultimo non abbandona immediatamente il sito, il motore di ricerca percepisce il portale come affidabile ed utile a chi vi accede.

Inserire nel sito di contenuti interessanti, basati su argomenti e parole chiave che ci interessano, è un metodo per facilitare il posizionamento. Attenzione, però. I contenuti devono sempre essere di qualità, di valore, attinenti e ottimizzati. Solo così il cliente, e il motore di ricerca, ci riconoscerà come una fonte autorevole. Avere un sito dinamico, sempre aggiornato e apprezzato, quindi, aiuta a posizionarsi sui motori di ricerca.

Instaurare delle relazioni con clienti, attività commerciali affini o gatekeeper del settore di appartenenza, facilita la creazione di scambi di link positivi, cioè che vengono ben visti dai motori di ricerca. È bene che lo scambio di link avvenga sempre con siti considerati autorevoli.

Analisi: necessaria per migliorare

Saper leggere i dati provenienti dall’analisi del proprio sito permette di capirne punti di forza e debolezze e, di conseguenza, di andare ad intervenire con modifiche o integrazioni negli aspetti che meno ci soddisfano. Non sempre, infatti, si ottengono immediatamente buoni risultati ma, capire dove è necessario cambiare, è essenziale per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

Investire in campagne pubblicitarie

Ottimizzare il sito in ottica SEO è un’attività complessa, che richiede specifiche competenze, e che è necessaria per il posizionamento nelle prime posizioni dei motori di ricerca a livello organico. Va però considerata anche l’ipotesi di investire in advertising. Google offre l’opportunità di creare, in poche mosse, delle inserzioni pubblicitarie. Se creare una campagna può apparire semplice, il supporto di una professionalità specializzata può risultare essenziale per una corretta pianificazione pubblicitaria e per l’ottimizzazione del budget.

Vuoi capire come raggiungere le prime posizioni su Google? Chiamaci!
Chiama +39 0621127851