Il tuo sito web non compare mai nei motori di ricerca?

Ecco gli errori da evitare

I motori di ricerca rivestono grande importanza per le aziende che impegnano quotidianamente risorse nell’applicazione di strategie Seo e Sem. Essere presenti sulle SERP, (Search Engine Results Page) ossia sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca, è importante perché questo ti garantirà di essere facilmente trovato da quelle persone che da potenziali, potrebbero trasformarsi in clienti reali.

Il consiglio migliore è sempre quello di puntare ad una strategia comunicativa efficace, cercando di migliorare da un punto di vista grafico, di qualità dei contenuti e di ottimizzazione tecnica il vostro portale. Queste sono le basi da cui partire per fare in modo che i motori di ricerca possano posizionare al meglio il vostro sito web.

Ma, se nonostante tutti gli sforzi profusi, il tuo sito continua a non apparire nei motori di ricerca, è assolutamente indispensabile verificare la presenza di anomalie nel software e nelle procedure tecniche. Inoltre, c’è da considerare l’implementazione di attività promozionali attraverso gli strumenti messi a disposizione dai motori di ricerca e in particolare da Google. Eccoti alcuni consigli utili su cui lavorare per ottenere i risultati auspicati.

1. Occhio: il web non è una tipografia

Spesso si è portati a prestare eccessiva cura all’aspetto tipografico di titoli e sottotitoli facendo eccessivo uso dei tag di intestazione H2 o H3. Se da una parte questo rende più gradevole la lettura dall’altra è causa di penalizzazione sul punteggio SEO degli articoli.

2. Nome dell'immagine e tag alt

Aattenzione al modo in cui utilizzi le immagini. In particolare gli articoli con immagini prive del tag ALT o con tag ALT errati influenzano negativamente la SEO. Inoltre, prima di caricare l’immagine, è fondamentale cambiare il nome dell’immagine in qualcosa che sia appropriato all’argomento dell’articolo.

3. Meta descrizioni lunghe

Oltre a migliorare il CTR del tuo articolo in SERP, le meta descrizioni aiutano ad ottimizzare la SEO generale dei contenuti. Per le attività commerciali è più efficace scrivere una meta descrizione impostata come un invito all’azione e senza superare il limite standard di 150-160 caratteri. Naturalmente sarebbe estremamente utile correggere tutti i vecchi post con descrizioni che superano tale limite.

4. L’importanza delle parole chiave nei contenuti

Ti stai impegnando seriamente nella produzione di contenuti inerenti la tua attività ma non vedi ritorni in termini di visite? Un contenuto di qualità serve a ben poco se nessuno lo trova e per farti trovare devi attenerti alle regole della SEO. La SEO non solo non è morta ma oggi è addirittura più competitiva e dettagliata per questo l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca è un’attività indispensabile per migliorare il posizionamento del tuo sito nella SERP di Google.

Per comprendere e classificare i contenuti, i motori di ricerca si affidano ai robot. L’utilizzo di parole chiave nei contenuti, nel titolo e nelle immagini costituisce uno degli elementi fondamentali per semplificare e rendere efficace questa procedura quindi assicurati di rispettare questa regola ed in particolare la keywords density ovvero la percentuale di volte in cui una parola chiave o una frase appare in un articolo rispetto al numero totale di parole che lo costituiscono. Un valore troppo basso o troppo alto di questa percentuale hanno come conseguenza una penalizzazione.

5. Aggiornare i vecchi contenuti

La scrittura di nuovi contenuti richiede tempo ed impegno. Ti starai chiedendo se c’è un modo per rendere sempre attraente e vivo il tuo sito senza necessariamente produrre nuovi articoli: ebbene la risposta è affermativa! Migliorando i vecchi contenuti, non solo riuscirai a renderli più attuali ma otterrai anche un incremento delle visite.

6. Link interni ed esterni

Creare links interni ed esterni si dimostra da sempre una pratica molto efficace. Ogni volta che pubblichi un nuovo articolo, cerca tra i vecchi contenuti quelli che presentano correlazioni e crea un link verso di essi. Approfitta dell’occasione per dare una “rinfrescata” agli articoli datati apportando i necessari aggiornamenti. Da tutto questo lavoro, non sarà solo la SEO complessiva dei vecchi articoli a trarne beneficio ma, grazie alle informazioni aggiornate, riuscirai anche ad ottenere più reazioni da parte dei potenziali clienti sotto forma di commenti e condivisioni sui social media. Per migliorare ulteriormente il punteggio SEO non dimenticare di inserire un link anche verso siti e fonti credibili preoccupandoti di far aprire le relative pagine in nuove schede in modo da ridurre la frequenza di rimbalzo.

7. Errori di scansione

Generalmente questi errori sono causati da uno o più di questi elementi: stringa errata nel file robots.txt, errata configurazione del file .htaccess, mancato aggiornamento o rottura della  Sitemap, configurazione errata di parametri URL, scarso Pagerank, problemi di connettività o DNS.

8. Promozione web

Se il tuo sito non appare sui motori di ricerca probabilmente non hai ancora avviato una campagna pubblicitaria adeguata. Dal momento che il tuo pubblico è locale, il tuo obbiettivo è quello di far conoscere alle persone della tua città e dei suoi dintorni i servizi e i prodotti che proponi. Per assicurarti che il tuo sito web venga trovato e convertire i visitatori in acquirenti considera di iscriverlo a Google My Business, un servizio completamente gratuito ed essenziale per apparire nelle mappe e negli elenchi delle aziende locali che vengono mostrati quando un utente effettua una ricerca relativa alla categoria della tua attività.

 

Ottieni Subito Visibilità e Ottieni Nuovi Clienti
Progettiamo e Sviluppiamo per te Attività Digitali di Successo
Chiama +39 0621127851